Rimanere Incinta Con Ciclo Irregolare

Rimanere Incinta Con Ciclo Irregolare 5.00/5 (100.00%) 1 Vota Questo Articolo

 

La ricerca di un figlio spesso si scontra e trova ostacolo nei processi biologici materni come il ciclo mestruale. Spesso infatti quando non si riesce a concepire un bambino si pensa con troppa leggerezza a problematiche legate all’infertilità femminile o maschile patologica, tante volte riguarda l’impossibilità di rimanere incinta con cliclo irregolare.

In realtà, la prima causa da cercare riguarda l’irregolarità del ciclo mestruale. Dalla pubertà in poi, l’apparato genitale femminile si modifica e cambia per assicurare alla donna la giusta fertilità e la possibilità di concepire naturalmente.

Queste modificazioni riguardano non solo aspetti funzionali e strutturali del corpo femminile, ma anche ormonali ed è proprio su questo punto che si innestano le regolarità del ciclo.

 

Rimanere incinta con cliclo irregolare. Differenze tra ciclo regolare e ciclo irregolare

Un ciclo mestruale si può definire regolare se oscilla tra i 25 e i 31 giorni, con una media di 28 giorni ed è composto da due distinte fasi: quella pre-ovulativa e quella post-ovulativa; questi due momenti sono separati da un evento molto importante definito ovulazione che è possibile riconoscere grazie ad alcune modificazioni che non sfuggono a una donna attenta e conoscitrice del proprio corpo, come l’aumento della temperatura basale e la leucorrea, cioè la produzione di muco cervicale che in questa fase subisce una modificazione di consistenza.

ciclo irreglare e gravidanza

Un ciclo irregolare non impedisce ugualmente il concepimento, ma richiede maggiore tempo e pazienza.

Alterazioni ormonali, legate all’assunzione di farmaci o semplicemente a un periodo particolarmente stressante anche solo da un punto di vista emotivo, possono provocare ritardi più o meno lunghi o addirittura l’assenza del ciclo o al contrario la presenza di due cicli estremamente ravvicinati.

Questo però non è sempre sintomo di una patologia, ma più spesso solo di un’alterazione ormonale legata a fattori esterni. Tuttavia questa irregolarità può rendere difficile la programmazione di una gravidanza.

Per questo è sempre utile eseguire una visita da uno specialista per conoscere le cause del ciclo irregolare e gravidanza, che escluderà la presenza di patologie – quali polipi o fibromi all’interno dell’utero, alterazioni dell’endometrio, più frequenti in donne vicine alla menopause o in ragazzine di 14/16 anni – e valuterà insieme a te la possibilità di intervento per rendere il ciclo più regolare oppure ti tranquillizzerà rispetto alla tua irregolarità patologica che non inficia comunque la tua fertilità.

 

Ciclo Irregolare E Gravidanza Sono Compatibili

 

Iniziamo col dire che una donna su due ha cicli irregolari. Questa informazione di per sé già dà l’idea che non c’è alcuna connessione con un ciclo mestruale irregolare e l’impossibilità di arrivare a un concepimento.

Per quanto non regolare qualunque ciclo mestruale infatti conduce ai giorni fertili, nei quali è possibile ottimizzare le possibilità di ottenimento di una gravidanza.

ciclo-mestruale-628

I sintomi dell’ovulazione, anche nei cicli irregolari, possono aiutare e favorire il concepimento.

Ciclo irregolare e gravidanza: In sintesi rimanere incinta per una donna che ha un ciclo non regolare sarà una strada un po’ meno spianata e difficile da organizzare e rimarrà un evento un po’ più spontaneo e meno organizzato, ma pur sempre possibile.

È possibile tuttavia arrivare a individuare il momento dell’ovulazione ascoltando il proprio corpo: alcune donne possono avvertire una pressione al basso ventre e sul seno e talvolta hanno delle piccole perdite di sangue che durano solo un giorno o due.

Anche il muco cervicale, cioè una secrezione molto liscia, gelatinosa, traslucida e abbondante è un ottimo segnale di ovulazione che nel momento dell’ovulazione diverrà sarà chiaro e abbondante.

Infine anche la misurazione della temperatura basale attraverso un test reperibile in farmacia, è un ottimo indicatore del periodo di ovulazione e può aiutare a individuare i giorni fertili.

 

In generale però la prima regolare per non incorrere in panico e ansie ingiustificate, è eseguire un controllo dal proprio ginecologo che escluda la presenza di patologie da curare.

Una volta fatto questo passo, il sogno di rimanere incinta con ciclo irregolare può avere un proprio corso spontaneo per qualche mese e, se non si ottengono risultati positivi, si può intraprendere la strada della ricerca dei giorni fertili, senza però che questo diventi un’ossessione.

 

Sandra Gilaberte

 

 

Articoli correlati

Ancora nessun commento.

Lascia un commento